News

News del 17 luglio 2017
Rientro dei cervelli, bonus anche per i professori in aspettativa
La Risoluzione n. 92/E riconosce la detassazione anche agli accademici in collocamento dall’Università italiana
Il Professore residente all’estero, in aspettativa dall’Università italiana, che rientra nel Belpaese per l’attività di insegnamento ha diritto a godere delle agevolazioni fiscali previste dall’art. 44 del D.L. n. 78/2010. A stabilirlo è la Risoluzione n. 92/E pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 14 luglio 2017. I bonus in questione consistono nell’esclusione dalla formazione del reddito di lavoro dipendente o autonomo del 90% degli emolumenti percepiti dai docenti e dai ricercatori che, in possesso di titolo di studio universitario o equiparato e non occasionalmente residenti all’estero, abbiano svolto documentata attività di ricerca o docenza all’estero presso centri di ricerca pubblici o privati o università per almeno due anni continuativi e che vengono a svolgere la loro attività in Italia, acquisendo conseguentemente la residenza fiscale nel territorio dello Stato. Per l’Amministrazione, il collocamento in aspettativa non osta al godimento di tali benefici.
Argomenti correlati
 
 

N. 2/2018

Periodo di riferimento:

dal 16 al 31 gennaio 2018

Scarica pdf Scarica word

News

16/01/2018

Branch exemption, nuovi chiarimenti. Integrative senza...
Una Risoluzione sana il disallineamento tra le indicazioni...

15/01/2018

Sospesi più di 14 mila revisori
Congelati dal Registro i professionisti che non hanno...

Rassegna Stampa

15 gennaio 2018

Il Sole 24 ore
La data decide il bonus investimenti
Paolo Meneghetti (pag.19)

Italia Oggi
Cbcr, al via le comunicazioni
Stefano Loconte – Irene Barbieri (pag.6)

Loading

Scadenze

© Copyright OPEN Dot Com Spa - Corso Francia, 121 d - 12100 Cuneo - Tel. 011 5069533 - Mail: info@solmap.it
Cod. fiscale e p. IVA 02926100047 -  Privacy Policy - Cookie Policy