News

News del 11 settembre 2017
Straordinari nel Tfr anche se il lavoratore firma accordo con l’azienda
La Corte di Cassazione, con la sentenza 20976/2017, accoglie il ricorso di un lavoratore
Il contribuente che risolve anticipatamente il suo rapporto di lavoro non perde gli straordinari, che devono essere calcolati nel Tfr. In Cassazione, con la sentenza 20976/2017, pubblicata l’8 settembre, il lavoratore ottiene ragione, con il rigetto della sentenza di merito nella quale i giudici sostenevano che, avendo il contribuente sottoscritto un accordo con l’azienda, egli non avrebbe più avuto diritto al computo degli straordinari nel Tfr.

«La quietanza a saldo sottoscritta dal lavoratore – si legge in sentenza – se contiene una dichiarazione di rinuncia riferita ad una serie di titoli in astratto ipotizzabili in relazione alla prestazione di lavoro subordinato e alla conclusione del relativo rapporto , può assumere il valore di rinuncia o di transazione alla condizione che risulti accertato che essa sia stata rilasciata con la consapevolezza di diritti determinati o obiettivamente determinabili e con il cosciente intento di abdicarvi o di transigere sui medesimi».
 
 

N. 2/2018

Periodo di riferimento:

dal 16 al 31 gennaio 2018

Scarica pdf Scarica word

News

16/01/2018

Dichiarativi, on-line i nuovi modelli 2018
Dichiarazioni 730, certificazione unica, Iva, 770,...

16/01/2018

Niente sequestro se i beni societari sono stati acquistati...
La Cassazione, con la sentenza 926/2018: il Tribunale...

Rassegna Stampa

15 gennaio 2018

Il Sole 24 ore
La data decide il bonus investimenti
Paolo Meneghetti (pag.19)

Italia Oggi
Cbcr, al via le comunicazioni
Stefano Loconte – Irene Barbieri (pag.6)

Loading

Scadenze

© Copyright OPEN Dot Com Spa - Corso Francia, 121 d - 12100 Cuneo - Tel. 011 5069533 - Mail: info@solmap.it
Cod. fiscale e p. IVA 02926100047 -  Privacy Policy - Cookie Policy