News

News del 09 ottobre 2017
Se la cartella non è stata sottoscritta dal funzionario può essere comunque valida
La decisione della Cassazione, con l’ordinanza 23381/2017: valida se si può ricondurre la cartella all’autorità che l’ha emessa.
Se è possibile ricondurre la cartella all’autorità che l’ha emessa, essa è valida anche se non è stata sottoscritta da un funzionario competente. Lo dice la Corte di Cassazione con l’ordinanza 23381/2017 depositata il 6 ottobre scorso.

I giudici hanno affermato che: «in tema di riscossione delle imposte, la mancanza della sottoscrizione della cartella di pagamento da parte del funzionario competente non comporta l’invalidità dell’atto, quando non è in dubbio la riferibilità di questo all’Autorità da cui promana, giacché l’autografia della sottoscrizione è elemento essenziale dell’atto amministrativo nei soli casi in cui sia prevista dalla legge, mentre ai sensi dell’art. 25 del DPR n. 602 del 1973, la cartella va predisposta secondo il modello approvato con decreto del Ministero competente, che non prevede la sottoscrizione dell’esattore ma solo la sua intestazione».
 
 

N. 20/2017

Periodo di riferimento:

dal 16 al 31 ottobre 2017

Scarica pdf Scarica word

News

17/10/2017

Legge di Bilancio 2018, agevolate anche le assunzioni...
Ieri l’Esecutivo ha dato il primo ok al disegno di...

17/10/2017

Carried interest, non è reddito di capitale per gli...
Con la Circolare 25/E, l’Agenzia delle Entrate ha...

Rassegna Stampa

17 ottobre 2017

Il Sole 24 ore
Rottamazione-bis con meno vincoli
Luigi Lovecchio (pag.19)

Italia Oggi
Iva verso l'aumento. Anzi no
Cristina Bartelli (pag.28)

Loading

Scadenze

© Copyright OPEN Dot Com Spa - Corso Francia, 121 d - 12100 Cuneo - Tel. 011 5069533 - Mail: info@solmap.it
Cod. fiscale e p. IVA 02926100047 -  Privacy Policy - Cookie Policy