NEWS

11 settembre 2017
Atti fiscali al domicilio digitale
La novità è prevista da un decreto, ancora in fase di approvazione, che riforma il Codice dell’Amministrazione Digitale
Il nuovo domicilio fiscale, previsto dal decreto approvato lo scorso venerdì in prima lettura dal Consiglio dei Ministri, diventerà l’indirizzo ufficiale cui le Pubbliche amministrazioni potranno inviare i loro atti. Inclusi gli avvisi fiscali provenienti dall’Amministrazione finanziaria. Il nuovo domicilio, infatti, sarà “un indirizzo elettronico, eletto in conformità a quanto previsto dal presente Codice, valido ai fini delle comunicazioni elettroniche aventi valore legale”.

Chiunque potrà eleggerlo presso un servizio di posta elettronica certificata o un servizio elettronico di recapito certificato qualificato. Per i professionisti tenuti all’iscrizione in albi ed elenchi e i soggetti tenuti all’iscrizione nel registro delle imprese, invece, l’attivazione di un domicilio fiscale sarà obbligatoria.
 

Stampato da www.solmap.it