NEWS

11 gennaio 2018
La società che acquista la nuda proprietà di un immobile non ha diritto al rimborso IVA
Con la sentenza 30807/2017, la Cassazione ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate.
Niente rimborso IVA per la società che acquista la sola nuda proprietà di un immobile. A stabilirlo la Cassazione, con la sentenza 30807/2017.

I giudici della Suprema Corte hanno accolto il ricorso delle Entrate, stabilendo che «l’acquisto della sola nuda proprietà di un immobile, che non venga in rilievo come bene-merce, non è suscettibile di generare un’imposta rimborsabile o detraibile per carenza della possibilità di destinare in funzione degli scopi dell’impresa».

È necessario infatti che il bene sia strumentale e che sia ammortizzabile, per poter generare un’eccedenza di imposta rimborsabile.
 

Stampato da www.solmap.it